iTunes Amazon Google Play Spotify Deezer

Piccolo Universo

 

 

Piccolo Universo (Testo di Pacifico) VIDEO TESTO 

A mot e luna TESTO 

Ti odio e ti amo TESTO 

Riscoprimi (Testo di Daniele Ronda) VIDEO TESTO

Jett 'u sal VIDEO TESTO 

Il silenzio della neve TESTO 

Come Marilyn Monroe TESTO 

Davanti allo specchio TESTO 

Movt movt VIDEO TESTO  

Un angelo senza nome (Featuring Giulia Mazzoni) TESTO 

 

YLENIA LUCISANO racconta il suo “PICCOLO UNIVERSO”

So di essere ancora giovane ma sin da piccola ero già piuttosto inquieta: mi facevo sempre mille domande, spesso più grandi di me. 
Avevo un temperamento malinconico misto a una grande esuberanza e stavo molto più spesso con la testa tra le nuvole che sulla terraferma.
Cercavo di dare senso a ogni cosa e non sempre ci riuscivo. 
Ho cercato con fatica il mio "Piccolo Universo" e ho finalmente capito che esiste in un momento ben preciso: mentre scrivo e canto le mie canzoni. 
Allora gli ho dato forma e colore, ho iniziato a  raccontare le mie storie, ed ecco che il mio mondo alla fine ha  iniziato a prendere vita, e grazie al supporto delle persone intorno a me sono addirittura riuscita a coronare il mio vero sogno e pubblicare questo album! 
Il "Piccolo Universo" è il mio punto di equilibrio: la sospensione dalla vita reale,  la dimensione in cui io ritrovo me stessa per come voglio essere, senza filtri. Con le ingenuità e gli entusiasmi tipici della mia età.  
Fiduciosa, in bilico tra attese e speranze, una sognatrice proiettata al futuro ma legata alle  tradizioni.
Ed è bellissimo condividere il mio “Piccolo Universo” con gli altri: mi piace credere che chiunque, chiudendo gli occhi mentre ascolta la mia musica, possa cercare dentro di sé la sua stella da far brillare, una stella che tutti noi abbiamo e dove possiamo rifugiarci per trovare la forza e la luce guida che illumina la nostra vita di nuove opportunità!

 

PICCOLO UNIVERSO
“Piccolo Universo” non è una semplice canzone d'amore: è piuttosto un inno alla fiducia. Un valore che significa anche libertà e che per questo rende vivo e solido qualsiasi legame. Ma quanto è difficile oggi fidarsi e affidarsi? Ecco perché nella canzone invito la persona che amo ad abbandonarsi alle proprie sensazioni, confidando nel fatto che a volte il salto e il volo sono l'unica risposta... Quando Pacifico, sublime autore e sublime persona, ha voluto regalarmi questo bellissimo testo, ho provato gratitudine e meraviglia per come è riuscito a centrare alla perfezione la mia visione dell'amore!

A MOT E LUNA
Se subisci gli effetti delle fasi lunari e hai sbalzi d'umore ricorrenti, al mio paese ti diranno che sei "A mot e luna". Anche se è una caratteristica che di solito si riferisce alle donne, in questo brano invece io mi ritrovo ad aver a che fare con un uomo piuttosto indeciso…ed è proprio il suo carattere lunatico a farmi perdere la testa! 

TI ODIO E TI AMO
In “Ti odio e ti amo” ho voluto sperimentare sonorità elettroniche. Mi sembrava che si sposassero bene con i sentimenti contrastanti che si provano quando si ama qualcuno che tende a farsi del male: a volte riusciamo a spronarlo, altre volte è lui a trascinarci con sé e non possiamo fare altro che provare odio e amore insieme.

RISCOPRIRMI
Solo un uomo e un artista sensibile come Daniele Ronda poteva riuscire a mettere in versi delicatissimi quello che è ancora un grande tabù per le donne: l'autoerotismo. “Riscoprirmi” tratta un tema di cui nessuno parla ma che rappresenta la riscoperta di se stessi, una medicina contro le delusioni che a volte ci danno gli altri. Mi sento fortunata a interpretare quello che io ritengo un atto di libertà e d'amore, che aiuta non solo ad ascoltare il proprio corpo, ma soprattutto il cuore e la mente.

JETT 'U SAL
Non sono superstiziosa ma come tanti amo le tradizioni e i gesti rituali, come quello di buttare il sale dietro le spalle per scacciare il malocchio...lo vedevo fare in Calabria dalle vecchie signore per proteggersi dagli jettatori! 
Ovviamente sono solo leggende ma chi di noi nella vita non si è mai lasciato andare a gesti scaramantici? In "Jett 'U Sal" mi immedesimo in quello spirito antico, che continua ad essere tramandato di generazione in generazione.

IL SILENZIO DELLA NEVE
Le persone davvero speciali lasciano il segno del cuore di chi le ha amate, un segno che riemerge attraverso sensazioni, profumi, colori, suoni... Spesso il ricordo che resta di qualcuno, se legato a elementi del mondo che ci circonda, è destinato a rimanere vivo nel tempo al di là della memoria, “Il silenzio della neve” vuole dire proprio questo.

COME MARILYN MONROE
L'attesa è quell'istante eterno fatto di ansia, speranza e immaginazione. Mentre aspettiamo qualcosa o qualcuno compiamo gesti inaspettati e veniamo avvolti in una dimensione innaturale. ''Come Marilyn Monroe'' cerca di farvi immedesimare nella sensazione che provo ogni volta prima di esibirmi in un concerto. Gli ultimi interminabili minuti prima di salire sul palco sono per me talmente carichi di emozioni, da  farmi sentire come una sposa che aspetta il fatidico ''sì''… 

DAVANTI ALLO SPECCHIO
Lo specchio spesso riflette molto più della nostra immagine; quest'oggetto quotidiano può essere un nemico o un compagno a cui confessare se stessi, può trasmettere ansia o insicurezza, rappresentare soddisfazione o vanità; ma di sicuro ''Davanti allo specchio'' non puoi mentire, perchè altrimenti non ne reggeresti lo sguardo… 

MOVT MOVT
“Movt Movt” è un grido che esorta i giovani a reagire e a non fermarsi di fronte alle difficoltà. È la spinta che serve per fare un passo avanti ogni giorno, per se stessi e per gli altri. Mia madre me lo ripeteva in continuazione quando ero in ritardo e dovevo andare a scuola, oggi è diventato il motto della mia vita, perché se non ci si dà una mossa si è perduti.

UN ANGELO SENZA NOME
“Un angelo senza nome” è colui che aiuta gli altri e lo fa in silenzio e senza clamore. Mi riferisco ad esempio ai volontari della protezione civile, ai vigili del fuoco, a tutti quelli che per salvare gli altri sono disposti a mettere a rischio se stessi. Quante volte ho letto o visto alla tv di catastrofi terribili, e mi sono soffermata ad ammirare quelle persone che, senza timore e guidate solo dalla loro speranza, hanno dato il loro contributo per soccorrere i feriti sotto le macerie. Sono loro i veri eroi della nostra società. Sono felice di aver coinvolto un’artista e un’amica come Giulia Mazzoni nel brano, perchè nelle note del suo pianoforte mi sembra di sentir pronunciare a uno a uno tutti i loro nomi.

Ylenia Lucisano Piccolo Universo

ITunesAmazonGoogle PlaySpotifyDeezer